Primo editto dei cento fiori 

N.1) Cento fiori che colorano le foreste abitate da un orso, 小熊維尼 “Winnie the Little Bear”, il tenero Winnie the Pooh…oggetto della censura informatica che mantiene dentro una nuova grande muraglia i cittadini cinesi. In questi ultimi giorni di luglio 2017  Sina Weibo ha oscurato molte immagini del cartoon, e su ChinaTwitter eWeChat si può cercare i riferimenti all’orsetto, fare anche download, ma non si possono inserire commenti.. sono già stati sufficientemente irrispettose le immagini di Winnie con Tigger, fedele compagno dell’orso, ma tutti e due troppo simili a Xi e Obama, insieme in foto e …in cartoons nel 2013.

 Ora la censura avanza ed i cinesi che fingevano di parlare di Winnie intendendo in realtà parlare di Xi Jinping. .non lo possono più fare…ma quanto ci vorrà a trovare un altro cartoon?

D’altro canto il concetto cinese di rispetto è molto più sensibile rispetto a quello occidentale..ma avvicinarsi al traguardo di superpotenza globale richiede una riflessione più approfondita ed articolata ed una visione di libertà sicuramente diversa. Speriamo che il prossimo congresso del PCC tenga presenti questi argomenti perché sono in gioco non solo gli interessi della nuova Cina ma anche quelli di tutto il mondo globalizzato. La posta in gioco è altissima e rischia di far rimanere il Dragone molto vicino al traguardo..senza raggiungerlo mai.