Trump scivola su Cina e Taiwan

Ci si aspettava una prima gaffe di Donald Trump in politica estera, ed è arrivata: su Cina e Taiwan. Una breve analisi della questione
Non si conosce ancora il nome del Segretario di Stato dell’amministrazione Trump, ma già pare chiaro che di nodi da sciogliere ne avrà veramente tanti, a cominciare da quello cinese: il 3 dicembre si è ampiamente diffusa la notizia di una telefonata tra il neo eletto Presidente statunitense e la Presidente della ROC, Tsai Ing-wen, leader del Partito progressista democratico di Taiwan. L’isola, indipendente, dove si era rifugiato nel 1949 l’esercito del Guomindang, viene considerata da Pechino una “provincia ribelle”, comunque parte integrante del proprio territorio, per il concetto di appartenenza alla medesima civiltà cinese.
Gli Stati Uniti, nonostante l’interruzione delle relazioni diplomatiche con Formosa e l’apertura di quelle con la RPC, hanno implementato stretti legami economici e politici con l’isola, per mantenere il controllo geopolitico di tutto il Pacifico.
L’ombrello statunitense, finalizzato a proteggere un Paese democratico, è però ancorato anche al business degli armamenti militari e purtroppo Trump solo il secondo ha citato per giustificare la pronta risposta alla telefonata, di cui “non vede il problema”… ma questo esiste ed è delicatissimo, perchè tocca le corde più sensibili non solo dei leader ma di tutto il popolo cinese: sulla politica dell’unica Cina non c’è possibilità di negoziare e qualcuno lo deve pur spiegare al neo eletto Presidente, mentre Ned Price, portavoce della Sicurezza Nazionale di #Obama, tenta di tranquillizzare le diplomazie inquiete. Intanto anche il Ministro degli Esteri cinese esprime la propria fiducia su un futuro senza interferenze o rotture, come troppe volte avvenuto nel passato, insanguinato dai conflitti nelle linee di frattura.

articolo scritto da Elisabetta Esposito Martino

e pubblicato il 5 dicembre 2016 sul Caffé Geopolitico

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...